Cittadini protagonisti nel dare vita a nuove forme di impresa. Il 30 novembre scorso si è svolto un ulteriore confronto pubblico al circolo Camino Verde sulla possibilità di dare vita a una cooperativa di comunità a San Cassiano di Brisighella in grado di rispondere ai bisogni primari dei residenti, offrire opportunità di lavoro a km0 e in generale dare una risposta alternativa allo spopolamento delle aree montane. Alla presenza dell’Amministrazione e dei facilitatori di Confcooperative Romagna, si sono fatti ulteriori passi avanti nella progettazione, come per esempio una definizione più dettagliata del business plan e delle quote sociali. Anche questo secondo incontro ha visto una cinquantina di partecipanti. L’obiettivo primario della cooperativa di comunità è l’apertura di una bottega alimentare (vista l’imminente chiusura di quella attualmente presente), ma il progetto potrà offrire anche ulteriori servizi, sfruttando in particolare l’ampia sala del circolo Camino Verde.

Ora la decisione spetta ai cittadini

Nel corso dell’incontro, la cooperativa Camino Verde ha dato la sua disponibilità a modificare lo statuto, diventando così una cooperativa di comunità e accogliendo così nuovi soci e persone interessate. La parola ora spetta ai residenti e cittadini, con numeri e business plan alla mano, per decidere se proseguire su questa nuova strada. «Sicuramente è importante considerare un’opportunità come questa – commentano diversi partecipanti – per cercare di mantenere servizi essenziali e tenere viva la comunità, anche per i giovani». Un progetto che riguarda non solo la comunità di San Cassiano, ma tutta la vallata. Per questo la presentazione pubblica del progetto sarà a Brisighella, mercoledì 15 dicembre alle 20 alla sala polivalente del complesso Cicognani (viale Pascoli 1).