Il 5 dicembre si è tenuta a Brisighella una toccante e commovente cerimonia, organizzata dal sindaco per ricordare la Liberazione, della quale quest’anno si celebra il 78° anniversario, e commemorare i patrioti della Brigata “Maiella” che persero la vita o furono feriti durante i combattimenti.

Il 3, il 4 e il 5 dicembre 1944 a Brisighella ci furono aspri combattimenti tra le forze tedesche e i patrioti della Brigata “Maiella”, i quali riportarono un bollettino di sette morti e quindici feriti. La mattina del 5 dicembre Brisighella era finalmente libera.

2

Nel corso della cerimonia il sindaco Massimiliano Pederzoli ha ringraziato le autorità, la scolaresca dell’Istituto comprensivo di Brisighella presente, l’Associazione Alpini e l’Associazione Carabinieri in congedo.

Sempre il sindaco ha letto il messaggio ricevuto per l’occasione dal Presidente della Fondazione Brigata “Maiella” di Pescara.

Sono state infine deposte due corone: una al monumento ai caduti del Parco Ugonia ed una in Piazza Carducci, sulla lapide che ricorda i patrioti caduti della Brigata “Maiella.