E’ terminata la stagionale 2022 per quanto riguarda le manifestazioni storiche di lancia. Nelle due ultime competizioni in programma, alla Giostra dell’Arme a San Gemini, il Rione Rocca ha vinto coi cavalieri Luca Innocenzi, alla sesta affermazione stagionale, Luca Paterni e Fabrizio Fani. Miglior Cavaliere del Torneo è stato proclamato però Mattia Zannori, del Rione Piazza. All’Olmo, in provincia di Arezzo, è stato invece il Rione Olmo Alto a vincere la Giostra con il Ferro d’Oro, ovvero titolo di migliore cavaliere  andato a Andrea Vernaccini. 

E’ così andata in archivio una stagione agonistica di giostre e tornei storici alquanto deludente per i cavalieri faentini, solo una vittoria ottenuta, mai bottino fu così scarso, peraltro centrata in casa a Faenza, con Gertian Cela detto Gege, cavaliere del Rione Giallo alla Bigorda d’Oro. Domenica scorsa invece, è andata al sarteanese Guido Gentili la quarta tappa del Campionato Toscano di Monta Storica della Fitetrec – Ante della disciplina “Giostra dell’Anello” che si è disputata presso gli impianti dell’A.S.D. Allegra Equitazione – Club Ippico Città di Arezzo. Gentili ha chiuso la serie delle tre tornate previste dal regolamento con un totale di 68 punti in un tempo totale di 81,89 correndo in sella ad Audubon precedendo tre binomi con 64 punti Ilaria Signorini su Potentilla, Alberto Liverani su Quasimolo e Federico Santi su Odissea di Breme. E’ stato pertanto necessaria fare la somma dei tempi per assegnare la piazza d’onore e il terzo posto che sono andati rispettivamente alla pistoiese Ilaria Signorini con un tempo totale di 83,84 e, sul terzo gradino del podio, il faentino Alberto Liverani su Quasimolo che ha chiuso con un tempo totale di 85,23. Da segnalare, per i faentini, anche il 5° posto di Nicholas Billi del Rione Verde su Sopran Efeso, il 9° di Marcello Bellini su Ugar e 18° di Stefano Venturelli del Rione Verde su Killink Kiss. Trentuno i binomi al via provenienti, oltre che dalla Toscana, anche da  Emila Romagna, Umbria, e anche dal Veneto. Per Ilaria Signorini oltre al secondo posto è andato anche il premio speciale per la migliore Lady. Archiviata questa quarta tappa adesso l’attenzione è già rivolta al recupero della tappa annullata lo scorso 25 settembre per il maltempo, all’A.S.D. Giove Deus (Rione del Cervo Bianco) a Pistoia, che si disputerà domenica 23 ottobre e poi la stagione sarà dei giostratori sarà praticamente conclusa. Infine,  merita menzione l’ottimo terzo posto ottenuto all’ippodromo di Firenze dal cavallo Tumultuous di proprietà del faentino Bruno Liverini e soci, e allenato da Devis Grilli all’importante premio Firenze, una corsa trio con ben 18.700 euro di montepremi.

Nella foto Bruno Liverini e Tumultuous
Bruno Liverini e Tumultuous

Gabriele Garavini