Il loggiato superiore di Palazzo Manfredi, sede della Residenza municipale, fino al 21 dicembre, ospita la mostra itinerante ‘Per puro splendore’ della fotografa Annalisa Vandelli. Sette le gigantografie (ca. 400×200 cm) fermano appunti di vita, impressioni, uomini e donne alle prese con un mondo sempre più liquido e vicino. Il visitatore può entrare a contatto, utilizzando le immagini come una quinta scenica. Gli spettatori potranno inoltre approfondire gli argomenti trattati nella mostra attraverso i QR code che accompagnano le immagini che rimandano alle didascalie e ai capitoli che compongono il volume ‘#perpurosplendore’ libro, voluto dalla Ong Nexus ER, dove si possono visionare le restanti fotografie e leggere i racconti collegati per completare quello che viene appena citato dalle gigantografie esposte. 

L’iniziativa rientra nel progetto ‘Dal dialogo alla pace’, realizzato dall’Unione della Romagna faentina con il contributo della Regione Emilia-Romagna. Il progetto mira all’educazione alla cittadinanza globale con riferimento all’interculturalità e al dialogo interreligioso, all’educazione alla pace, all’ascolto e alla non violenza, promuovendo lo sviluppo di cittadinanza attiva e fondata sul dialogo. 

La mostra ha esordito a Bologna per poi toccare Imola, Ferrara e ora Faenza e i comuni dell’Unione, in particolare, dall’8 dicembre al 21 dicembre sarà a Faenza sul loggiato comunale visitabile negli orari di apertura al pubblico della Residenza Municipale, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 19. Dal 23 dicembre al 9 gennaio, la mostra si sposterà a Riolo Terme, nella Sala Sante Ghinassi poi, dal 12 gennaio al 26 gennaio a Castel Bolognese, nella chiesa di Santa Maria della Misericordia in via Emilia interna. Ultimo appuntamento, dal 29 gennaio al 16 febbraio, a Casola Valsenio nelle ex Scuole medie.

Il 15 dicembre incontro alla sala del Consiglio comunale

Mercoledì 15 dicembre alle 11, alla Sala del Consiglio comunale ‘E. De Giovanni’, si terrà un incontro con la fotografa Annalisa Vandelli che illustrerà il progetto della mostra ‘Per puro splendore’. Al termine visita all’esposizione.

Annalisa Vandelli, scrittrice, giornalista e fotoreporter, laurea in lettere moderne all’Università di Bologna, ha ricevuto diversi riconoscimenti e premi. Ha realizzato reportage in diversi stati del continente africano. Collabora con il Ministero degli Affari Esteri Italiano e suoi articoli, video interviste e fotografie sono stati pubblicati su diversi giornali, radio e televisioni. Dal 2015 insegna fotogiornalismo presso l’Università di Roma 3. La sezione pontificia Migranti e Rifugiati utilizza le sue fotografie abbinandole alle parole di Papa Francesco in tema di promozione integrale della persona, soprattutto migrante.