Dopo l’eccezionale accoglienza di critica e di pubblico ricevuta nella prima stagione, la tournée teatrale di Samusà, il nuovo spettacolo di Virginia Raffaele – che così tanto racchiude della sua arte e anche della sua vita -, riparte e giunge al Teatro Masini di Faenza sabato 29 e domenica 30 ottobre alle ore 21.

La regia si avvale della firma di Federico Tiezzi.

Il racconto di Samusà si nutre dei ricordi di Virginia e di quel mondo fantastico in cui è ambientata la sua infanzia reale, il luna park e da lì si sviluppa in quel modo tutto della Raffaele di divertire ed emozionare, stupire e performare, commuovere e far ridere a crepapelle.

Sono nata e cresciuta dentro un luna park, facevo i compiti sulla nave pirata, cenavo caricando i fucili, il primo bacio l’ho dato dietro il bruco mela. Poi il parco ha chiuso, le giostre sono scappate e adesso sono ovunque: le attrazioni sono io e siete voi. Tutto quello che siamo diventati stupisce quanto un giro sulle montagne russe e confonde più di una passeggiata tra gli specchi deformanti”.

Samusà è scritto da Virginia Raffaele, Giovanni Todescan, Francesco Freyrie, Daniele Prato, con Federico Tiezzi. Ad arricchire l’impianto scenico originale, alcuni degli schizzi dipinti dalla stessa Virginia.

Venerdì 28 ottobre il Masini ospita L’amica geniale a fumetti

Nell’ambito del MEME Festival organizzato e curato da Menoventi, il Teatro Masini di Faenza ospita, venerdì 28 ottobre alle ore 21, L’AMICA GENIALE A FUMETTI, recital con Chiara Lagani tratto dalla graphic novel che l’attrice ha realizzato insieme a Mara Cerri per le edizioni Coconino/Fandango sul best-seller L’amica geniale di Elena Ferrante (edizioni E/O).

Lo spettacolo, prodotto da E Production/Fanny & Alexander, è diretto da Luigi De Angelis, che ne cura anche luci e musiche.

La storia è quella dell’amicizia tra due donne e segue, passo dopo passo, la loro crescita individuale, il modo di influenzarsi reciprocamente, i sentimenti, le condizioni di distanza e prossimità che nutrono nei decenni il loro rapporto.

Sullo sfondo è la coralità di una città/mondo dilaniata dalle contraddizioni del passato, del presente e di un futuro i cui confini feroci faticano ancora a delinearsi con nettezza.

Il fumetto è incentrato sull’infanzia e l’adolescenza delle protagoniste, a partire dall’episodio fondativo della loro amicizia: le due amiche, bambine, gettano per reciproca sfida le loro bambole nelle profondità di uno scantinato nero. Quando vanno a cercarle, le bambole non ci sono più. Le due bambine, convinte che Don Achille, l’orco della loro infanzia, le abbia rubate, un giorno trovano il coraggio di andare a reclamarle.

Chiara Lagani recita in scena i testi di Elena Ferrante nella riduzione che ne ha fatto per il fumetto composto assieme a Mara Cerri ed edito da Coconino Press. Alle sue spalle corrono i disegni di Mara Cerri, animati e tratti dal libro, per dar corpo e volto ai momenti evocati dalle parole del racconto.

Fanny Alexander Lamica geniale a fumetti

Lo spettacolo è parte del progetto speciale 30F&A! Trent’anni di Fanny & Alexander, che coinvolge tutta la Regione in una serie di iniziative per festeggiare la compagnia ravennate, fondata nel 1992 da Chiara Lagani e Luigi De Angelis.

Parte integrante di questa giornata speciale sarà anche l’inaugurazione della mostra di disegni originali del fumetto realizzati da Mara Cerri, che incontrerà il pubblico alle ore 18 al Museo Carlo Zauli di Faenza assieme a Chiara Lagani, che ha sceneggiato la graphic novel.