Il 18 e il 19 marzo, presso il complesso “Faventia Sales”, si sono tenuti i workshop del MICmaster ovvero il percorso formativo di eccellenza nel campo del progetto e gestione delle trasformazioni urbane attraverso le nuove tecnologie digitali.

Il MICmaster, Innovation Management and Communities, prevede delle proposte innovative per la città Smart, è organizzato dall’Università degli Studi di Ferrara e ha scelto Faenza e la Romagna Faentina come teatro di lavoro. 

“Stiamo facendo il lavoro di tesi finale del master – ha commentato Andrea Luccaroni docente di MICmaster – che prevede alcune proposte innovative per la città Smart. Il master ha scelto come prima edizione Faenza e la Romagna Faentina come teatro di lavoro.

I worskshop hanno avuto luogo negli spazi di Faventia Sales il 18 e 19 marzo, dopo i precedenti incontri del 4 e 5 marzo. Il progetto si concluderà ad inizio di aprile con la conseguente presentazione.

Siamo molto soddisfatti perché il master è stato inserito all’interno dei percorsi di alta formazione per la Pubblica Amministrazione nazionali, oltre che nel programma di alta formazione dell’Emilia Romagna. Infatti, il MICmaster è un Master universitario di secondo livello unico nel suo genere della durata di un anno.”

Il Master, diretto dal professore e architetto Gabriele Lelli, esperto di progettazione di Smart City, risponde all’esigenza di formazione nel campo del progetto e della gestione delle trasformazioni urbane attraverso le nuove tecnologie digitali. Queste competenze sono particolarmente richieste in ambito pubblico e privato, sempre più sensibili in termini di responsabilità sociale e sostenibilità dei territori.

Il programma formativo è indirizzato principalmente a giovani laureati, manager e personale amministrativo pubblico, professionisti e dipendenti di imprese multiutility che vogliono approfondire le proprie conoscenze su progetti e trasformazioni territoriali “intelligenti” mentre i docenti sono professori esperti di tutte le Università dell’Emilia Romagna, della Fondazione Bruno Kessler di Trento e del Politecnico di Milano, oltre che esperti di aziende private.

Finalità del Master è formare professionisti in grado di attivare e gestire processi di innovazione, cogliendo criticamente le opportunità date dalle interazioni sempre più frequenti tra comunità, tecnologie ICT e territori.

Il percorso di studi è finalizzato a sviluppare queste abilità, riservando particolare attenzione allo studio di contesti reali per potenziare le competenze tecnico-operative legate a questo tipo di progetti.