A seguito della nota, da parte della Lega faentina, pubblicata sul numero del Piccolo della settimana scorsa riguardo la segnalazione di situazioni di degrado nella frazione di Còsina a Faenza, riceviamo e pubblichiamo queste considerazioni di una lettrice che risiede proprio a Còsina. “Mi è capitato di leggere questo articolo per caso – ci scrive. – Il problema dei rifiuti abbandonati c’era ai tempi in cui cittadini, probabilmente forlivesi, avevano iniziato a portare abusivamente i loro sacchi neri nei cassonetti di Còsina, cosa ripetutamente segnalata e poi risolta da più di due anni, con l’eliminazione dei cassonetti, ma evidentemente il signor Liverani (Andrea, consigliere comunale della Lega, ndr) non ne è informato”.

“C’è un bar qui, per cui da decenni siamo abituati agli schiamazzi notturni – prosegue la lettera – che non sono però quotidiani. Purtroppo di maleducati è pieno il mondo. Di auto danneggiate e minacce, non mi risulta. Forse qualche disputa è nata per via di chi, di volta in volta, viene ospitato nella casa comunale, ma in generale c’è una buona convivenza. Certo le cose potrebbero migliorare e vi sono certamente dei problemi dovuti alla logistica stradale, ma chi scrive dovrebbe informarsi meglio. Non siamo nel Far West. Grazie per l’attenzione”.