Nella prima partita casalinga E-Work Faenza cede ad una San Martino di Lupari più esperta e lucida nei momenti importanti della partita e letale nel tiro da tre punti (con il 54%).

Davanti al pubblico del Pala Bubani si presenta una E-Work completamente rinnovata rispetto allo scorso campionato, con la sola Franceschelli che è rimasta nel rooster, e sotto la guida tecnica del neo allenatore Paolo Saletti.

Nei primi due minuti di gioco si vedono le difficoltà di Faenza nel gioco di squadra in attacco e San Martino di Lupari che piazza un parziale di 0 a 8, vantaggio che poi riuscirà a gestire durante tutto l’arco della partita.

E-work Faenza comunque con una difesa più attenta e tre triple consecutive di Peresson si riavvicina a -1, ma due palle perse banali consentono a San Martino di Lupari di approfittare e a riallungare sul +8 a fine del quarto (19-27).

Nel secondo quarto Faenza rimane sempre sotto nel punteggio nell’ordine di 4/5 punti e il secondo quarto si conclude sul 43-47.

Al rientro dagli spogliatoi, nel primo minuto di gioco Lupari raggiunge il +9 (43-52), Faenza grazie ad una difesa più coriacea che porta a diversi recuperi riesce ad riavvicinarsi a -3 (51-54) a cinque minuti dal termine del quarto, ma a questo punto Lupari approfitta di tutti gli errori della formazione manfreda per piazzare un break di 3-14 (il quarto termina sul 54-68).

Nell’ultimo periodo di gioco Cvijanovic si prende sulle spalle l’attacco manfredo segnando a ripetizione ma San Martino di Lupari riesce a mantenere il controllo sulla partita, che termina con il punteggio di 75-87.

Nella formazione dell’E-Work, quattro giocatrici chiudono in doppia cifra, Cvijanovic 21 punti con un ottimo 10/14 al tiro, Peresson 13, Dixon 12, Tagliamento 11.

Martina Spinelli commenta così la partita: “sapevamo che San Martino sarebbe stata aggressiva sin da subito, forse l’approccio non è stato il migliore. Poi è andata meglio. La mia partita? Il minutaggio sta crescendo, mi sto sentendo molto meglio dopo una settimana di allenamenti. Di squadra dobbiamo lavorare perchè tra noi e loro ci sono stati gap molto importanti”.

La formazione manfreda sarà attesa da due trasferte consecutive nelle prossime partite: a Milano domenica 15 alle ore 18,00 e a Bologna domenica 22 alle ore 15,00, mentre la prossima partita casalinga sarà domenica 29 ottobre alle ore 18,00 contro la Reyer Venezia.

La classifica del campionato

Reyer Venezia, Virtus Bologna, San Martino di Lupari, Campobasso 4, Famila Schio, Sanga Milano, Brixia Basket, Sesto San Giovanni 2, Roma Basket*, Ragusa*, E-Work Faenza, Dinamo Sassari, Battipaglia 0

*una partita in meno

Cristina Casadio